Guglielmo Fransoni

Accertamento

Cram down fiscale: aspetti sostanziali e processuali

Il provvedimento del Tribunale di Genova appare del tutto convincente nel momento in cui risolve le questioni relative alla decorrenza dei cram down fiscale, all’oggetto del giudizio e alla possibilità di applicare l’istituto anche al caso del voto negativo. Non sembra del tutto persuasivo la soluzione che, nel silenzio della norma, il Tribunale ha ritenuto di dare alla collocazione del cram down fiscale all’interno delle diverse fasi in cui si articola il processo concordatario

Cram down fiscale: aspetti sostanziali e processuali Continua

Il trattamento dei debiti tributari e concordato preventivo: dal procedimento al processo

Questo saggio cerca di dimostrare che la modifica dell’art. 180, comma 4, l.f.., non ha determinato la trasformazione del giudizio di omologazione in un
sistema nel quale convivrebbero una giurisdizione essenzialmente volontaria e una giurisdizione contenziosa sul corretto esercizio del potere amministrativo. Piuttosto, il giudizio di omologazione resta un giudizio rivolto all’accertamento dei fatti che legittimano la definizione concordataria, fra i quali adesso è inclusa anche la maggiore convenienza della proposta rispetto alle possibilità di soddisfazione del credito erariale.

Il trattamento dei debiti tributari e concordato preventivo: dal procedimento al processo Continua

Le Sezioni Unite e la decadenza: una sentenza che farà danni

La sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n. 8500 del 25 marzo 2021 delinea un regime di accertamento degli elementi “pluriennali” che ridimensiona grandemente l’effetto delle definitività derivante dal mancato accertamento nel periodo d’imposta in cui l’elemento è stato per la prima volta dichiarato. Si realizza così un equilibrio fra tutela dell’interesse fiscale e tutela della certezza del diritto a tutto vantaggio del primo termine del rapporto la cui “congruità” rispetto al sistema è tutta da verificare

Le Sezioni Unite e la decadenza: una sentenza che farà danni Continua

DAC 6: Valori, interessi e posizioni soggettive coinvolti e profili di tutela

Ancorchè siano provvisorie (e dovranno essere sviluppate in un contributo più articolato), pubblico le slide presentate per il bel convegno organizzato (sotto gli auspici dell’AIPSDT) dall’Università di Bergamo e dal prof. Gianluigi Bizioli su: “L’Attuazione della DAC 6 in ITALIA: Prime ipotesi ricostruttive” il 26 giugno 2020. Cliccare per scaricare le slide

DAC 6: Valori, interessi e posizioni soggettive coinvolti e profili di tutela Continua

TERMINI DI DECADENZA DAL POTERE DI ACCERTAMENTO E COMPONENTI REDDITUALI PLURIENNALI

La Cassazione rinvia alle Sezioni Unite la questione della decadenza dal potere di rettifica dei costi ultrannuali. A prescindere dalle corrette riserve che vengono avanzate sulla precedente giurisprudenza, il caso potrebbe essere utile per rimeditare alcune posizioni poco meditate sulla dichiarazione, la deduzione dalla base imponibile e la definitività della dichiarazione

TERMINI DI DECADENZA DAL POTERE DI ACCERTAMENTO E COMPONENTI REDDITUALI PLURIENNALI Continua

L’ART. 67 DEL DECRETO CURA ITALIA CHIARISCE, INDIRETTAMENTE, LA NATURA DI ALCUNI TERMINI DEI PROCEDIMENTI TRIBUTARI

L’art. 67 del decreto Cura Italia fornisce alcuni argomenti per qualificare come perentori o ordinatori taluni termini non espressamente disciplinati come tali nell’ambito dei vari procedimenti d’interpello

L’ART. 67 DEL DECRETO CURA ITALIA CHIARISCE, INDIRETTAMENTE, LA NATURA DI ALCUNI TERMINI DEI PROCEDIMENTI TRIBUTARI Continua

DAC 6: LA GENERICITA’ DELLA DISCIPLINA RENDE INDISPENSABILE IL SUO COMPLETAMENTO A LIVELLO INTERPRETATIVO

Per motivi assolutamente comprensibili gli obblighi disciplinati dalla DAC 6 hanno una fattispecie altamente indeterminata. Affinché si possa affermare che tali obblighi sono effettivi – e, quindi, concretamente esigibili e sanzionabili – occorrerà uno sforzo interpretativo supportato da adeguate istruzioni.

DAC 6: LA GENERICITA’ DELLA DISCIPLINA RENDE INDISPENSABILE IL SUO COMPLETAMENTO A LIVELLO INTERPRETATIVO Continua

Torna in alto