Guglielmo Fransoni

accertamento

Le Sezioni Unite e la decadenza: una sentenza che farà danni

La sentenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione n. 8500 del 25 marzo 2021 delinea un regime di accertamento degli elementi “pluriennali” che ridimensiona grandemente l’effetto delle definitività derivante dal mancato accertamento nel periodo d’imposta in cui l’elemento è stato per la prima volta dichiarato. Si realizza così un equilibrio fra tutela dell’interesse fiscale e tutela della certezza del diritto a tutto vantaggio del primo termine del rapporto la cui “congruità” rispetto al sistema è tutta da verificare

Le Sezioni Unite e la decadenza: una sentenza che farà danni Continua

TERMINI DI DECADENZA DAL POTERE DI ACCERTAMENTO E COMPONENTI REDDITUALI PLURIENNALI

La Cassazione rinvia alle Sezioni Unite la questione della decadenza dal potere di rettifica dei costi ultrannuali. A prescindere dalle corrette riserve che vengono avanzate sulla precedente giurisprudenza, il caso potrebbe essere utile per rimeditare alcune posizioni poco meditate sulla dichiarazione, la deduzione dalla base imponibile e la definitività della dichiarazione

TERMINI DI DECADENZA DAL POTERE DI ACCERTAMENTO E COMPONENTI REDDITUALI PLURIENNALI Continua

LA LEGITTIMITA’ COSTITUZIONALE DELLA MANCATA GENERALIZZAZIONE DEL CONTRADDITTORIO PREVENTIVO E NECESSARIO FRA PRESENTE E FUTURO

Le possibilità di sollevare una questione di legittimità costituzionale ammissibile e fondata relativamente all’omessa previsione di una fase di contraddittorio necessaria e preventiva nell’accertamento dei tributi sono piuttosto scarse.
Questo vale per il passato. Adesso che una disciplina del contraddittorio è stata effettivamente introdotta dall’art. 5-ter del d.lgs. n. 218 del 1997, paradossalmente ci sono maggiori spazi per un’eccezione di legittimità costituzionale.

LA LEGITTIMITA’ COSTITUZIONALE DELLA MANCATA GENERALIZZAZIONE DEL CONTRADDITTORIO PREVENTIVO E NECESSARIO FRA PRESENTE E FUTURO Continua

Torna in alto